Lunedì, 06 Maggio 2019 Scritto da
Pubblicato in News dal Forum

CONSIGLIO D'EUROPA, TAGLIO FINANZIAMENTI ALLE ATTIVITA' DEL SETTORE GIOVANILE: LA PORTAVOCE SCRIVE AL RAPPRESENTANTE PERMANENTE ITALIANO

Il Consiglio d'Europa, nell’ambito della riorganizzazione finanziaria, ha appena proposto di eliminare il finanziamento delle attività del settore giovanile dal bilancio ordinario a partire dal 1° gennaio 2021.

Tagliare i finanziamenti alle attività del settore giovanile causerebbe danni irreversibili alle organizzazioni che oggi svolgono un lavoro importante per questa generazione. Per questa ragione la Portavoce Maria Cristina Pisani ha scritto all'Ambasciatore Michele Giacomelli, Rappresentante Permamente d'Italia al Consiglio d'Europa, per chiedergli supporto in vista della prossima riunione del Consiglio “Istruzione, gioventù cultura e sport” del 22-23 maggio 2019.

Di seguito il testo della lettera:

"A Sua eccellenza l’Ambasciatore Michele Giacomelli
Rappresentanza Permanente d’Italia presso il Consiglio d’Europa

Signor Ambasciatore,

Le scrivo in qualità di Portavoce del Forum Nazionale dei Giovani, unica piattaforma Nazionale di organizzazioni giovanili italiane, per una rappresentanza di circa 4 milioni di giovani, oggi riconosciuta con la Legge 30 dicembre 2004, n. 311 dal Parlamento Italiano. Il Forum Nazionale dei Giovani è, altresì, membro del Forum Europeo della Gioventù e rappresenta gli interessi dei giovani italiani presso le istituzioni europee e internazionali.

Come Lei sa, in queste settimane il Consiglio d'Europa dovrà ridurre di circa il 13% il proprio bilancio annuale e la proposta avanzata dal segretario generale Thorbjorn Jagland è quella di porre fine al finanziamento delle attività del settore giovanile dal bilancio ordinario a partire dal 1 GENNAIO 2021. Tagliare il finanziamento alle attività giovanili causerebbe danni irreversibili alle strutture e al lavoro delle organizzazioni giovanili in molti Paesi, tra cui l’Italia.

Nel corso dei decenni il Dipartimento giovanile del Consiglio d'Europa ha lavorato per lo sviluppo dei processi di cittadinanza, per la tutela dei diritti economici e sociali dei nostri giovani e soprattutto per favorire e incrementate la loro partecipazione ai processi decisionali e per raggiungere questi obiettivi, migliaia di giovani e di esperti, che oggi agiscono da moltiplicatori, sono stati formati attraverso il Dipartimento Giovanile del CdE mentre un vasto numero di ONG e reti europee hanno ricevuto assistenza finanziaria e tecnica per avanzare ulteriormente nel raggiungimento di simili traguardi.

Per questo Le chiediamo di supportarci in vista della prossima riunione del Consiglio “Istruzione, gioventù cultura e sport” del 22-23 maggio 2019 agendo presso gli organi competenti del Consiglio d'Europa e gli Stati membri in occasione della prossima riunione per garantire che il settore giovanile possa continuare a svolgere il suo lavoro a beneficio dei giovani, dell’Europa e anche del nostro Paese.

RingraziandoLa per l’attenzione e restando a Sua disposizione qualora ritenesse opportuno incontrarci per discuterne insieme, l’occasione mi è lieta per forumularLe i miei migliori auguri di buon lavoro.

Cordialmente,

Maria Cristina Pisani
Portavoce Forum Nazionale dei Giovani"