Venerdì, 22 Settembre 2017 Scritto da
Pubblicato in Archivio Newsletter

Newsletter n.33 - 22 settembre 2017

Un’altra settimana piena di attività, che siamo felicissimi di poter condividere insieme, si è conclusa.

In questi giorni, abbiamo discusso tanto di giovani che vanno all’estero e che costano al nostro Paese 14 miliardi l’anno. A me piace parlare dei loro ritorni, perché i boomerang sono la terza via tra l'emigrazione e la rassegnazione. Perché l'esperienza all'estero deve essere sempre una scelta e mai una necessità.

Tra le iniziative però di questa settimana, vogliamo raccontarvi della riunione del National Working Group che, come sapete, implementa le attività di Dialogo Strutturato Europeo con i Giovani sul territorio nazionale. Alla riunione hanno partecipato insieme a noi, all'Agenzia Nazionale per i Giovani e al Dipartimento della Gioventù e del Servizio Civile Nazionale, anche Eurodesk, Eyca, l’Università degli Studi di Salerno, e i Forum dei Giovani Regionali, a supporto delle attività di promozione e diffusione. Questo VI Ciclo di Dialogo Strutturato sarà dedicato a tracciare le linee guida per le politiche giovanili in Europa nei prossimi anni, anche in occasione della revisione della Youth Strategy.

E a tal proposito vorrei spendere qualche parola sulla riunione mensile del Forum Europeo dei Giovani, che si è tenuta a Bruxelles, il 9 e il 10 settembre. Si è discusso di temi fondamentali e prioritari quali la promozione della solidarietà, la partecipazione attiva, l’educazione. In attesa della prossima riunione, che sarà incentrata sul tema "Youth in Europe: what's next?", colgo l’occasione per ribadire quanto i progetti di cooperazione europea e dialogo siano fondamentali per dare un contributo concreto alla costruzione di un’Europa coesa, unita.

E sempre a proposito d’Europa lo scorso giovedì ho partecipato alla Giornata Nazionale della Mobilità di ESN per premiare i vincitori del concorso “Il tuo Erasmus ESN”, dopo aver avuto il privilegio di leggere le loro storie meravigliose, alcune di paure e dubbi, altre di saluti e rimpianti, sogni e determinazione, qualcuna persino d’amore, tutte diverse l’una dall’altra, eppure tutte coraggiose. Grazie ai ragazzi. L'Erasmus e' la strada sulla quale costruire non solo il loro futuro ma anche quello di questa Europa.

Di cuore.

P.s. continuate a scriverci su Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Maria Cristina Pisani
Portavoce Forum Nazionale dei Giovani