AFSAI - Associazione per la Formazione, le attività e gli Scambi Interculturali

L'AFSAI (Associazione per la Formazione gli Scambi e le Attività Interculturali) ente no-profit fondato nel 1958 e riconosciuto con D.P.R. n° 922 del 27 maggio 1971, opera nell'ambito della mobilità giovanile internazionale quale strumento di educazione non-formale e della formazione extra-scolastica della persona, ideando, promuovendo e realizzando progetti di scambio interculturale e di volontariato giovanile. I progetti ideati, promossi e realizzati dall'AFSAI sono sostenuti finanziariamente, oltre che dai soci dell'associazione, dall'Unione Europea, dal Consiglio d'Europa e dalle Amministrazioni Locali, Regionali e Nazionali italiane. La struttura dell'Afsai è basata sul volontariato dei propri soci: la stragrande maggioranza di essi sono giovani che hanno già partecipato ad uno dei programmi proposti dall'Associazione e svolgono la loro attività di volontariato riuniti in Comitati Locali e/o Commissioni istituite duranti i lavori dell'Assemblea Generale.

I Comitati Locali sono coadiuvati da un Ufficio di Coordinamento Nazionale che coopera strettamente con il Consiglio di Amministrazione dell'Associazione. L'organo decisionale supremo dell'Afsai è l'annuale Assemblea Generale dei Soci che, oltre a deliberare sui programmi, gli orientamenti ed i bilanci di gestione, provvede anche ad eleggere i membri del Consiglio di Amministrazione. Un piccolo nucleo di professionisti opera invece presso l'Ufficio di Coordinamento Nazionale, occupandosi della gestione amministrativa, di dare seguito alle delibere dell'Assemblea Generale dei Soci e del Consiglio di Amministrazione, di organizzare e di coordinare i programmi associativi, di raccordare il lavoro dei volontari nei vari Comitati Locali, di tenere le relazioni internazionali e di curare i contatti nazionali con i vari partner dell'Afsai.

L'Afsai, ente senza scopo di lucro, basa la maggior parte delle entrate del proprio bilancio sui contributi assegnati da enti pubblici e privati in favore della realizzazione dei programmi associativi ed, in piccola parte, sui contributi finanziari offerti dai soci per la partecipazione ai programmi stessi. Le uscite sono invece relative alle spese di gestione della struttura associativa, alle spese di amministrazione generale e alla pianificazione e gestione dei programmi.

Documenti