F.U.C.I. - Federazione Universitaria Cattolica Italiana

La Federazione Universitaria Cattolica Italiana, la più antica associazione italiana di studenti universitari cattolici (è nata infatti a Fiesole nel 1896), nel corso della sua storia centenaria si è sempre distinta per il suo impegno formativo a favore dei giovani universitari e per il livello del suo contributo nei dibattiti culturali che hanno animato epoche diverse.

Non sono poi così lontani i tempi in cui la nostra Federazione era guidata da mons. Giovanni Battista Montini, in seguito divenuto Papa Paolo VI, Igino Righetti, mons. Franco Costa, mons. Emilio Guano, Aldo Moro, Paolo Emilio Taviani, Sergio Baronetto, Padre Pino Puglisi e Vittore Branca per citare soltanto alcune delle personalità che in periodi diversi e a titolo diverso sono state protagoniste della storia della Chiesa e della storia della nostra Repubblica.

Ancora oggi, la F.U.C.I. desidera essere presente nel dibattito culturale dei nostri giorni con la stessa passione, lo stesso rigore e la stessa serietà nello stile della ricerca che hanno caratterizzato la sua gloriosa storia passata. La F.U.C.I. segue, infatti, con grande attenzione, ormai da oltre dieci anni, lo sviluppo della riforma universitaria ed i cambiamenti che muteranno gli scenari della più importante istituzione di formazione culturale e di ricerca scientifica d'Italia. Siamo stati presenti con una nostra delegazione ad un tavolo quadrangolare di consultazione istituito dal ministero dell'Università nella passata legislatura ed abbiamo a più riprese cercato un dialogo ed un confronto costruttivo con i Ministri, con i rappresentanti della Conferenza dei Rettori, con i rappresentanti delle varie associazioni di docenti e di studenti universitari, per manifestare il nostro punto di vista sulla riforma e per mettere a servizio le nostre competenze in questo campo.

Ma la F.U.C.I. non ha mai limitato i propri interessi al mondo universitario, ma ha sempre tenuto fermo lo sguardo verso il mondo, avendo la consapevolezza che la realtà ed i tempi odierni hanno bisogno di essere capiti in tutta la loro complessità e che gli anni dello studio universitario costituiscono un tempo particolarmente propizio per diventare protagonisti di questa fatica di analisi e di approfondimento. La nostra Federazione, in questo modo, cerca di far maturare nelle coscienze dei giovani l'idea che l'essere cittadini d'Europa e del mondo ha già inizio con la comprensione delle differenze e con lo studio attento dei saperi che possono far superare le barriere esistenti tra le diverse culture. Creare una reale apertura di orizzonti culturali e spirituali è ancora oggi una nostra priorità.

In tal senso i Congressi Nazionali, che la F.U.C.I. celebra con scadenza biennale, sono momenti unici per riflettere sui temi di maggiore attualità e di maggiore interesse non soltanto per i giovani fucini, ma anche per il mondo della cultura tutta, per le istituzioni, per la Chiesa. In occasione del Congresso gli ottanta gruppi della Federazione concentrano la loro riflessione su un tema e contribuiscono alla redazione delle Tesi Congressuali, che vengono curate dalla Presidenza Nazionale e che vengono presentate e discusse da alcuni relatori.

Oltre ai Congressi Nazionali, la F.U.C.I. organizza ogni anno altri due importanti appuntamenti: la Scuola di Formazione, incentrata su temi e testimoni del mondo della Chiesa e della politica e le Settimane Teologiche, che si svolgono da oltre cinquant'anni al Monastero di Camaldoli (AR) prevedendo una riflessione approfondita sulle questioni principali della fede attraverso la guida di esperti teologi e biblisti.

Sito web: http://www.fuci.net/

Documenti