CGSI - Comitato Giovani Sordi Italiani

Il Comitato Giovani Sordi Italiani C.G.S.I., costituitosi il 14 maggio 1994 in Valle D'Aosta, sotto l'egida dell'Ente Nazionale Sordi (ENS) - Onlus, opera con criteri di assoluta apartiticità ed aconfessionalità e non persegue fini di lucro. Si ispira ai principi della democrazia, del pluralismo, dei diritti dei disabili e delle minoranze sanciti dalle leggi italiane e dalle direttive europee, nonché dai documenti e raccomandazioni delle Nazioni Unite, UNESCO, OIT e OMS. Il CGSI è un comitato che fa parte dell'Ente Nazionale Sordi con cui ne condivide gli obiettivi, primo tra tutti l'abbattimento delle Barriere della Comunicazione.

 

 

Gli obiettivi del CGSI sono:
- Piena autonomia dei giovani sordi italiani;
- Integrazione nel campo sociale, culturale, dell'istruzione e degli orientamenti politici;
- Riconoscimento di pari dignità e rispetto dei diritti per le persone sorde;
- Promozione dell'identità delle persone sorde;
- Riconoscimento della Lingua dei Segni Italiana;
- Accesso all'informazione, alla formazione e alla cittadinanza attiva.

Per il raggiungimento dei quali:
• Organizza attività culturali, formative e informative per i giovani sordi fino ai 30 anni d'età.
• Rappresenta e mette in risalto gli interessi morali dei giovani sordi italiani
• Promuove l'immagine del giovane Sordo;
• Promuove iniziative politiche e socio-culturali a livello nazionale e internazionale;
• Promuove la crescita, la piena autonomia, l'integrazione scolastica, professionale, lavorativa, e sociale dei sordi;
• Coordina con i Comitati Giovani Sordi Italiani a livello provinciale, regionale e internazionale (EUDY e WFDY);
• Tutela e valorizza l'identità sorda, la Lingua dei Segni e il bilinguismo.

Filosofia del CGSI:
Il CGSI valorizza le innate capacità del singolo puntando allo sviluppo integrale della persona sorda. Si adopera per favorire le condizioni affinchè i giovani sordi possano essere autonomi e protagonisti del proprio futuro.

Sito web: http://www.cgsi-italia.it

Documenti